Il Master di I livello in Building Information Modeling si inserisce all’interno del più ampio processo di digitalizzazione del settore delle costruzioni; si pone come obiettivo di fornire a tutti i partecipanti le basi metodologiche e gli strumenti di lavoro nell'ambito del BIM, per controllare l'intero processo edilizio, dal concepimento di un’opera, alla progettazione esecutiva e successiva costruzione, fino ad includere nel processo stesso anche le fasi post realizzative e gli strumenti per la gestione del bene immobiliare, contemplando l’opera architettonica nel suo intero ciclo vitale.

Il BIM, come sommatoria di software, metodi e processi, diventa strumento che percorre una filiera, che sottende al costruito, che evidenzia anomalie, che genera e controlla i dati: al centro di questo ecosistema stanno figure professionali capaci di interagire tra loro, comunicare, dialogare e che usano il mezzo tecnologico con degli scopi puntuali. Il percorso formativo proporrà argomenti che permetteranno di seguire lo sviluppo di una commessa dalle prime fasi di progetto e pianificazione alla gestione operativa della realizzazione in ottica “Cantiere 4.0” per proseguire poi con la gestione manutentiva unificando così l’intero ciclo di vita dell’opera.

Attraverso seminari e workshop, il Master troverà costante interazione con gli Ordini professionali, le Imprese e le Aziende produttive, grazie a eventi e visite che avranno lo scopo di divulgare e promuovere un cambiamento nel settore delle costruzioni.

La didattica sarà prevalentemente online e suddivisa tra lezioni teoriche e laboratori dove gli studenti metteranno in pratica le materie apprese a lezione; una componente essenziale sarà di studio in autonomia, compatibilmente con le esigenze lavorative. A conclusione del principale ciclo di lezioni troveranno spazio dei seminari pubblici e workshop. Lo stage a conclusione del master permetterà di entrare a contatto con le realtà produttive. A conclusione viene richiesta la stesura di una tesina che riassuma l'esperienza di stage e approfondisca un argomento particolare.

BIM Manager si nasce?

L'obiettivo del master in Building Information Modeling è formare le figure, come normate dalla UNI 11337-7, di BIM Coordinator (coordinatore dei flussi informativi di commessa) e BIM Specialist (operatore avanzato della gestione e della modellazione informativa). Verranno inoltre fornite le basi metodologiche che caratterizzano la figura di BIM Manager (gestore dei processi digitalizzati): conoscenze relative alla gestione di dati, processi e normative per formare una professionalità che richiede comunque un'esperienza di almeno 3 anni nel settore edile e di conoscenza software, di coordinamento del personale, di gestione contrattuale e manageriale. La formazione erogata all'interno del master permetterà di affrontare gli esami per ottenere le certificazione professionali di BIM Manager**, oltre che di BIM Coordinator e BIM Specialist secondo le regole previste dalla UNI 11337-7 in partnership TUV Italia (TUV SUD), ente indipendente di certificazione, ispezione, testing, collaudi e formazione. **(se lo studente certifica l'esperienza in almeno 3 anni di lavoro in BIM).

Il master stesso, configurato con la presente formula, negli anni si adatterà alle esigenze di un mercato digitale in forte mutamento, andando a specializzarsi su tematiche diverse o complementari a quelle proposte oggi.

Gli sbocchi professionali permessi dal master in BIM sono molteplici: in un mercato del lavoro in cui la richiesta di personale qualificato in ambito digitale è sempre più forte, un professionista con le conoscenze acquisite in questo percorso di studi può trovare spazio in studi di progettazione in Italia e all'estero, presso imprese di costruzioni, enti statali o parastatali, multiutility, software house e società di consulenza.

Per le iscrizioni vai alla sezione Contatti!